SCOMMESSE SPORTIVE

Per le vostre scommesse sportive Goodbet consiglia:
  • Scopri le scommesse sportive (anche betting exchange) di BETFLAG! Visita il sito e scopri il bonus che fa per te!


Goodbet.it ha dedicato 3 pagine alle scommesse sportive.

Le scommesse sportive coinvolgono praticamente tutti gli sport: il calcio (almeno in Italia) è quello che fa registrare il più alto volume di scommesse, la Formula 1, il motomondiale, il volley, il basket (l'NBA soprattutto negli USA come anche il football americano), rugby, il ciclismo, il golf (soprattutto in Gran Bretagna come anche il cricket), il tennis, la vela,la boxe, l'atletica leggera, il nuoto ed altri ancora.

Qua puoi scommettere su gran parte delle corse internazionali (italiane, inglese, tedesche, svedesi, francesi, americane, australiane e molte altre ancora) guardandole in diretta!

100% di bonus con BetBird!

Se ami l'exchange e ti manca betfair.com puoi giocare un sito in tutto e per tutto uguale a betfair.com, stesso palinsesto, stesse quote e stessa liquidità. In pratica agisce sul "motore" di Betfair.
Che aspetti? Iscriviti subito cliccando sul banner qua sotto! E dopo contattaci che abbiamo delle belle sorprese per te!


Le scommesse sportive possono essere così classificate:
  • Scommesse a quota fissa. Il bookmaker propone un avvenimento (es. la partita Milan-Juventus); un tipo di gioco (es. il parziale/finale) e quindi le quote per ciascuno degli esiti pronosticabili (nel nostro esempio una quota per ciascuno dei 9 esiti possibili).
    Le quote possono essere espresse in modalità:
    • decimale: quota contro 1 comprensiva della posta. Esempio: 3.50 giochi 10 ricevi 35 (vincita netta 25).
    • frazionaria: quota espressa sottoforma di frazione non comprensiva della posta. Esempio: 3/1 giochi 10 ricevi 40 (30 è la vincita netta). Altro esempio: 3/5 giochi 10 ricevi 16 (6 di vincita netta).
    • americana: se il numero è positivo rappresenta la vincita ogni 100 unità scommesse; se il numero è negativo indica le unità che debbono essere scommesse per vincere 100. Esempio: 400 giochi 10 ricevi 50 (40 è la vincita netta) ed equivale al 4/1 frazionario e al 5.00 decimale. Altro esempio: -250 giochi 10 ricevi 14 (4 di vincita netta) ed equivale al 2/5 frazionario e al 1.40 decimale. In Italia sono contemplate solo le scommesse a quota fissa e, generalmente, vengono indicate con il metodo decimale.

  • Scommesse di scambio. Le scommesse di scambio avvengono direttamente fra giocatori che hanno quindi modo di agire sia da punta sia da banco. Non esiste la figura del bookmaker bensì quella di un intermediario (che funge da garante). Le quote sono mediamente più alte rispetto a quelle che si possono spuntare da un qualsiasi bookmaker e chi vince dovrà pagare una commissione percentuale all'intermediario.

  • Scommesse con spread. Si chiama spread un determinato intervallo: il giocatore può comprare alla cifra più alta (se pensa che il valore di quel bene, di quell'azione, di quell'oggetto salirà); oppure vendere alla cifra più bassa (se pensa che il valore scenderà).
    Cerchiamo di chiarire meglio il concetto con un esempio. Scommettiamo sulla somma dei 6 numeri della combinazione vincente del superenalotto. Il bookmaker indica: 265-275 (10 è lo spread e, in qualche modo, rappresenta il guadagno del banco). Il giocatore può decidere se vendere a 265 cioè puntare sotto la somma 265; oppure comprare a 275 cioè puntare sopra la somma 275. Deciderà poi l'unità di scommessa (un tot di euro per punto).
    Poniamo che la combinazione vincente sia 16 27 47 62 68 79 e quindi la somma vincente sia 299.
    Chi ha venduto a 265, poniamo 1 euro, perderà (299-265) x 1 = 34 euro.
    Chi ha comprato a 275 poniamo 2 euro, vincerà (299-275) x 2 = 48 euro.
    E' facilmente comprensibile che da una puntata unitaria relativamente bassa ne possa venir fuori una vinita interessante ma anche una forte perdita.
    Non è il caso di andare oltre visto che in Italia non sono consentite: lo spread è comunque il principio che regola il trading online e in particolar modo i CFD (i contratti per differenza) ma non è questa la sede opportuna per parlarne.