IPPICA - SCOMMESSE AL TOTALIZZATORE

La stragrande maggioranza delle scommesse ippiche in Italia avviene attraverso il totalizzatore nazionale ippico a riversamento.

Un bookmaker che possiamo consigliarvi per le vostre scommesse ippiche a totalizzatore è BETFLAG dove potete vedere in diretta i tre canali Unire. E' possibile anche scommettere per telefono (non ci sono scommesse minime! Si può giocare anche solo 2 euro!). Se sei un giocatore ippico di totalizzatore puoi avere, ogni mese, fino all'8% di rimborso!

Le scommesse al totalizzatore su corse internazionali (italiane, inglese, tedesche, svedesi, francesi, americane, australiane e molte altre ancora) puoi effettuarle su un sito internazionale che ti dà anche l'opportunità di guardarle in diretta!

per saperne di più invia un'email a info@goodbet.it

Sei un'ex cliente di RaceBets e ti è stato chiuso l'account? Non disperarti! Grazie a questo sito puoi continuare a scommettere in modo praticamente identico a come facevi prima!

Tutte le scommesse vanno a confluire nel totalizzatore e la somma costuisce il montante delle scommesse (o movimento che dir si voglia).
Se da questo importo togliamo il prelievo (che si spartiscono il gestore, Aams e il MdF) otteniamo il disponibile per vincite.
Per ottenere la quota al totalizzatore basta dividere il disponibile per vincite per il numero di unità vincenti.
Questo metodo vale per vincenti, accoppiata, accoppiata nazionale, trio e tris nazionale; per le scommesse quarte quinte occorre eventualmente sommare al disponibile per vincite il jackpot che potrebbe essersi venuto a creare nel caso in cui non vi siano vincitori nei concorsoi precedentei.
Più complesso è il calcolo per determinare la quota dei piazzati poiché dobbiamo andare a dividere per 3 (o per 2 se i piazzati sono 2) il disponibile per vincite relativamente ai cavalli che non si sono piazzati. A questo punto abbiamo ottenuto 3 (o 2) importi uguali tra loro. Andiamo a sommare a ciascun importo il disponibile di ogni cavallo che si è piazzato (il montante meno il prelievo) ed otteniamo così 3 (o 2 ) importi, stavolta diversi fra loro. La quota è poi ottenuta dividendo questi importi ciascuno per il suo disponibile. Se non siete riusciti a seguire, non vi preoccupate, il calcolo è un tantino complesso!
Sui monitor delle agenzie ippiche e degli ippodromi compaiono generalmente 2 quote per il piazzato: la quota minima e la quota massima. La quota minima viene pagata quando a completare la terna dei piazzati (prendiamo in esame il caso di 3 piazzati) vi sono i 2 cavalli più giocati (quelli che hanno la quota minima più bassa); la quota massima viene pagata quando a completare la terna dei piazzati vi sono i 2 cavalli meno giocati (quelli che hanno la quota massima più alta).

Ecco una semplice spiegazione di tutte le SCOMMESSE che puoi effettuare al totalizzatore nazionale (compresa la formula per il calcolo delle combinazioni dei sistemi trio e tris).